Serie D Gir. B 16a Giornata di Ritorno

Il nostro avversario: Folgore Caratese

Aprile 26, 2022 | By Ufficio Stampa
Tempo di lettura: 3 minuti

Sponsor By Intonaci Modugno

Eccoci nell’ultimo turno infrasettimanale della stagione che che potrà regalarci infinite emozioni, le stesse che ci hanno relagato sul finire della gara domenica la coppia M&M (Morganti-Mecca). Tutto pronto per questa entusiasmante trasferta, Noi come sempre saremo pronti sul campo per dare battaglia fino all’ultima goccia di sudore. Forza Casatese!

Il cammino nel girone B
U.S. Folgore Caratese (età media della rosa 21.8 anni) dopo la 34a giornata del campionato di serie D occupa la 5a posizione con 56 punti: 16 vittorie, 8 pareggi e 10 sconfitte. Il totale dei goal realizzati è 53 contro i 43 subiti (media goal a partita 1.6, sono soltanto 5 i goal realizzati dagli 11 metri). Miglior goaleador è Riccardo Cocuzza con 11 reti.

La storia
L’8 marzo 1908 viene fondata la polisportiva Unione Sportiva Caratese, che avvia la propria attività in ambito provinciale, dedicandosi inizialmente al ciclismo. Un anno dopo nasce la sezione calcistica, subito affiliata alla FIGC. Entro il 1913 le attività della Caratese spaziano anche fino alla marcia e al tiro. L’attività agonistica tuttavia s’interrompe nel 1915, allo scoppio del primo conflitto mondiale.
Allorché gli atleti reduci dal conflitto rientrano in Brianza, la società si ricompone e nel 1919 si dota di un campo sportivo, lo stadio dei Mulini di Agliate. Tale impianto viene perfezionato ed ingrandito onde renderlo conforme alle normative del Comitato Regionale Lombardo FIGC, che delibera l’ammissione dell’U.S. Caratese al campionato di Terza Categoria 1920-21.
La società usufruisce del campo dei Mulini fino all’inizio della stagione 1923-24, allorché esso gli viene revocato: tale handicap infrastrutturale condiziona notevolmente l’attività calcistica, che viene ridotta alle sole giovanili (basate al campetto dell’oratorio locale), mentre la maggior parte dei giocatori più talentuosi si svincola e passa alla Vis Nova S.C. di Giussano.
L’attività agonistica riprende a pieno regime nella stagione 1926-27, allorché la Caratese si piazza seconda nel torneo di Quarta Divisione e accede alla Terza Divisione. Frattanto viene avviata la costruzione di un nuovo campo sportivo, la cosiddetta Fossa, che oltre al gioco del calcio viene adibito a velodromo: esso sarà “casa” della società azzurra fino al 1985.
Il 1926 segna dunque l’inizio dell’ascesa del sodalizio brianzolo, che risale le graduatorie e raggiunge il campionato di Serie C nella stagione 1937-38. Durante questo periodo arriva in società Angelo Farina, ex portiere dell’Atalanta: egli si trasferisce a Carate per ragioni di lavoro e viene ingaggiato dapprima come allenatore, poi ne viene nominato presidente. Tra i giocatori più rappresentativi di questo periodo di successi si annoverano i difensori Carlo Vergani (detto Pirlin), Pierino Fumagalli, gli attaccanti Riccardo Pulici e Virginio Sala (detto Saleta).
La permanenza nella terza serie dura nove anni – intervallati dalla seconda guerra mondiale – e termina nella stagione 1947-1948. Questo periodo rimarrà nella storia come quello più prolifico e ricco di successi per il club lambraiolo, che addirittura in due stagioni (nel 1939 e nel 1940) si qualifica per la Coppa Italia.
Dal 1948, con la retrocessione nel campionato di Promozione, la squadra ridimensiona il proprio impegno: per i successivi vent’anni la Caratese milita in diverse categorie dilettantistiche a carattere regionale. Negli anni 1960 inoltre si conclude la lunga presidenza di Angelo Farina.
Un segnale di ripresa arriva nel 1970, allorché i brianzoli raggiungono la promozione in Serie D e si piazzano terzi assoluti nel quadrangolare finale della Coppa Italia Dilettanti, giocato a Forte dei Marmi.
Da lì in poi inizia un’altalena che vede la Caratese alternarsi tra i campionati di Interregionale e di Eccellenza: i maggiori risultati raggiunti in tali anni sono il 2º posto della stagione 1994-95 del CND e il 4º posto della stagione 2004-2005 di Serie D.
Nuovamente retrocesse in Eccellenza al termine della stagione 2005-2006, un anno dopo la Caratese vince il girone B dell’Eccellenza lombarda e risale immediatamente in Serie D.
Stabilizzatasi nella massima divisione dilettantistica, nella stagione di 2010-2011 la Caratese avvia una collaborazione con l’Unione Sportiva Folgore Verano, che il 20 giugno 2011 sfocia nella fusione tra le due realtà: nasce così Folgore Caratese, che adotta congiuntamente i colori sociali delle due realtà preesistenti (azzurro per le maglie interne, granata per le esterne).
Nel maggio 2016 l’assemblea dei soci del club delibera l’elezione a presidente il giornalista Michele Criscitiello. (fonte wikipedia.org)

La terna arbitrale
Direttore di gara Sig. Andrea Zoppi della sezione di Firenze (Percorso professionale in Serie D: 33 presenze, 166 cartellini gialli, 5 cartellini rossi e 11 rigori assegnati)
I° Assistente Sig. Roberto Palermo di Pisa
II° Assistente Sig. Luigi Ingenito di Piombino

Facebook
Twitter
WhatsApp
Telegram
Skype
Email

Sponsor By Intonaci Modugno

Serie D Gir. B 16a Giornata di Ritorno